Ritrovati due quadri di Van Gogh, li aveva la Camorra: valore 100 mln $

IN MANO ALLA CAMORRA

Ritrovati due quadri di Van Gogh, li aveva la Camorra: valore 100 mln $

  • 30 settembre 2016
 I  quadri ritrovati : “La spiaggia di Scheveningen”  -  “Una congregazione lascia la chiesa riformata di Nuenen”
I quadri ritrovati : “La spiaggia di Scheveningen” – “Una congregazione lascia la chiesa riformata di Nuenen”

Erano in mano alla Camorra due quadri di Van Gogh del valore stimato in 100 milioni di dollari, recuperati oggi dalla Guarda di Finanza di Napoli a Castellammare di Stabia, nell’ambito di un sequestro patrimoniale nei confronti di un’associazione camorristica dedita al traffico internazionale di cocaina. Le due tele ritrovate del celebre pittore olandese sono “La spiaggia di Scheveningen durante un temporale” dell’agosto 1882 e “Una congregazione lascia la chiesa riformata di Nuenen”: erano state rubate dal Van Gogh Museum di Amsterdam il 7 dicembre 2002, insieme ad altri dipinti.

Alcuni componenti della banda, ritenuta responsabile del furto, erano stati arrestati circa un anno dopo, ma la refurtiva non era stata recuperata.
Il ritrovamento dei due quadri di Van Gogh è avvenuto in casa di un narcotrafficante di spessore, alleato di uno dei clan più potenti di Scampia. Raffaele Imperiale, già detenuto dal gennaio 2006, in una delle sue abitazioni aveva i due capolavori, investimento fatto con gli ingenti guadagni dei traffici di cocaina grazie al mercato nero delle opere d’arte. Il ritrovamento è stato possibile anche per le dichiarazioni di un pentito, Mario Cerrone. Imperiale lavorava con la cosca degli Amato-Pagano, gli scissionisti dei Di Lauro che hanno dato via alla prima faida di Scampia, quella che nel 2004 portò a decine di agguati mortali.

Il primo dei due quadri recuperati, “La spiaggia di Scheveningen durante un temporale”, dipinto a olio su tela, fu realizzato da Vincent Van Gogh dopo aver posizionato il suo cavalletto all’aria aperta sul litorale della località nei pressi de L’Aja. Secondo quanto tramandato, si trattava di una giornata particolarmente ventosa, che trascinò i granelli di sabbia della spiaggia nella vernice applicata sulla tela, al cui interno rimasero attaccati. Il quadro descrive le onde agitate del mare, il cielo pieno di nuvole e le bandiere mosse dal vento. Anche il secondo quadro, dal titolo “Una congregazione lascia la chiesa riformata di Nuenen” è un dipinto a olio su tela, del 1884.

Franceschini: straordinario recupero tele Van Gogh
«Un recupero straordinario che conferma la forza del sistema Italia nella lotta al traffico illecito delle opere d’arte». Così il ministro dei Beni culturali e turismo Dario Franceschini commenta il ritrovamento di due dipinti di Van Gogh da parte della Procura di Napoli e del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza. «L’esito di questa indagine conferma quanto le organizzazioni criminali siano interessate alle opere d’arte che vengono utilizzate sia come forma di investimento sia come fonte di finanziamento. Quella di oggi – conclude il ministro – è una giornata molto importante, frutto di un positivo lavoro di squadra tra la procura di Napoli e la Guardia di Finanza a cui
vanno i miei complimenti».

Renzi si congratula con Gdf per recupero Van Gogh
Il premier Matteo Renzi ha espresso soddisfazione e si è congratulato per l’operazione. Renzi ne ha anche parlato al premier olandese Mark Rutte prima della cerimonia funebre di Shimon Peres a Gerusalemme, dove oggi si trovano diversi leader mondiali.

Il direttore del museo di Amsterdam: molto grati a Italia
«Questa è veramente una giornata emozionante. Siamo contentissimi che i quadri siano stati ritrovati. Per noi è un sogno averli ritrovati e poterli portare a casa. Siamo immensamente grati all’Italia». Così Axel Ruger, direttore del museo Vincent van Gogh di Amsterdam, ai giornalisti. Il valore stimato per ognuno dei due quadri recuperati dall’indagine della Direzione distrettuale antimafia di Napoli sul clan Amato-Pagano è, secondo quanto riferisce, di 50 milioni di dollari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...