Vai al contenuto

Musei: riapre Peggy Guggenheim grazie a raccolta fondi

Dal 2 settembre, 6 giorni su 7 con accesso contingentato

 © ANSA

E’ grazie alla generosità di chi ha risposto alla richiesta di aiuto lanciata durante il lockdown che la Collezione Peggy Guggenheim può tornare al suo pubblico a partire da mercoledì 2 settembre, riaprendo i cancelli di di Palazzo Venier dei Leoni 6 giorni la settimana, dal mercoledì al lunedì, dalle 10 alle 18. Un difficile ritorno alla normalità, reso possibile anche grazie ai risultati ottenuti finora dalla campagna di raccolta fondi “Insieme per la PGC” che il museo veneziano ha avviato l’8 luglio, a seguito delle ingenti perdite economiche subite dalla Collezione dopo i 90 giorni di chiusura forzata e ancora non del tutto colmate.
L’accesso al museo, contingentato per via delle misure anti-covid, sarà consentito solo su prenotazione online effettuabile sul sito guggenheim-venice.it a partire dal 31 agosto. Il pubblico potrà dunque ammirare i capolavori della collezione permanente, ma non la mostra temporanea Migrating Objects. Arte dall’Africa, dall’Oceania e dalle Americhe nella Collezione Peggy Guggenheim che resta per ora chiusa. E’ rimandata alla primavera del 2022 (9 aprile – 12 settembre) la mostra dedicata all’artista veneziano Edmondo Bacci. L’energia della luce, a cura di Chiara Bertola, prevista in autunno, mentre al momento è confermata nel 2021, dall’8 maggio al 13 settembre la grande esposizione Surrealismo e magia. Da Max Ernst a Leonora Carrington, a cura di Grazina Subelyte, Curatorial Department del museo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: