Arte contemporanea fra i monti

museo polonia 1

Un antico monastero e birreria è stato trasformato in un museo di rilievo internazionale a Susch, piccolo paese alpino dei Grigioni di un paio di centinaia di abitanti. L’idea l’ha avuta la miliardaria polacca Grazyna Kulczyk, che da alcuni anni vive in Bassa Engadina e con questa iniziativa da lei finanziata vuole attirare più gente nella regione. Sembra funzionare, visto che media di tutto il mondo ne hanno già parlato, per esempio il Wall Street Journal.
La prima mostra ha aperto i battenti il 2 gennaio e si intitola “Donna che guarda uomini che osservano le donne”, un omaggio alla femminilità nelle intenzioni della promotrice, con 60 opere di artisti di nove diversi paesi e ampio spazio all’arte sperimentale degli anni ’60 e ’70.

museo ponia 2
Grazyna Kulczyk

Guarda il video: 

https://www.rsi.ch/news/vita-quotidiana/cultura-e-spettacoli/Arte-contemporanea-fra-i-monti-11277588.html#

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...