Miami, street art Wynwood

Wynwood: street art a Miami

Settembre 2017

Wynwood slide2

FacebookPinterestGoogle+

Fino a qualche anno fa, quello conosciuto oggi come il Wynwood Art District era un quartiere abitato prevalentemente da portoricani e, per questo motivo, chiamato Little San Juan o El Barrio: la zona era un’area industriale piena di magazzini (soprattutto tessili e di scarpe), non proprio raccomandabile.

A metà degli anni 2000 l’associazione Primary Flight decise di creare in quest’area un “open air museum”, invitando artisti di strada provenienti da tutto il mondo a decorare i muri delle warehouse con le loro opere. Nello stesso anno Tony Goldman, immobiliarista con la passione per l’arte e proprietario di una vasta zona nel distretto, decide di realizzare lo spazio oggi conosciuto come i Wynwood Walls: mette a disposizione un complesso di edifici con muri altissimi e senza finestre, apre il Wynwood Kitchen&Bar, prosegue inaugurando un nuovo spazio per graffiti meno imponenti, le Wynwood Doors.

Oggi Wynwood è il più grande “street artist museum” del mondo. E passeggiarci è un’esperienza da non perdere: murales enormi (mai gli stessi), oltre 70 gallerie di ogni genere, intervallate da negozi, bar e ristoranti. In alcune occasioni ci sono delle pop up galleries o pop up shop: gallerie e negozi a tempo determinato, che propongono artisti meno noti o oggettistica di vari genere.

La gente che frequenta la zona è variegata: molti studenti d’arte e pochi turisti durante la settimana, ma nelle serate e nei week end il quartiere si anima (tutti i secondi sabato del mese le gallerie tengono aperto fino a tardi, organizzando vernissage e piccoli aperitivi); durante la settimana di Art Basel Miami (una delle fiere d’arte più importanti del mondo) è una vera e propria follia.

Noi ci siamo stati parecchie volte e possiamo dirvi che, anche se nelle serate più movimentate si vedono più personaggi eccentrici e curiosità, forse per farsi un giro serio tra le gallerie l’ideale è scegliere una giornata tranquilla. Volendo, si può partecipare a una visita guidata del quartiere, organizzata una volta al mese (sempre di sabato) che parte verso le 18,30. Noi però consigliamo di gironzolare in autonomia, lasciando la strada principale per scoprire gli studios e le mostre più nascoste, prendere un caffè al Panther Coffèe o una birra al Wood.

Come tutte le iniziative di successo, anche questo quartiere ha attirato negli ultimi tempi, l’attenzione di alcuni speculatori: gli affitti sono molto aumentati, alcune delle gallerie meno prestigiose hanno lasciato il posto ad attività commerciali più redditizie. Molti artisti hanno spostato i loro studios in zone più economiche. Si dice che Wynwood abbia iniziato a perdere la sua centralità nel mondo artistico di Miami, quindi se volete visitare questo museo a cielo aperto, meglio affrettarsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...