Vai al contenuto

Vezzoli Luciano Francesco. Le vedute satellitari e il nuovo futurismo 2.0

Vezzoli in mostra a Piacenza

Vezzoli e’ artista in continua evoluzione. Nonostante i tanti anni di carriera e nonostante le principali gallerie italiane e estere conservino almeno una sua opera lui non smette di sorprendere.

Vezzoli gioca con elementi attinti dall’immaginario comune e cerca di liberare l’arte da filtri concettuali e sintattici. Rende l’oggetto artistico alla portata di tutti, sia per l’uso spiccatamente neofuturista di materiali poveri (come perspex, resine e smalti), sia per alcune scelte stilistiche. Le vedute satellitari anche se datate sono prive di riferimenti temporali, in modo che siano mappe esistenziali in cui ciascuno può, idealmente, porre il proprio destino.

Anche nell’uso del colore, Vezzoli è ben rappresentativo del Nuovo Futurismo. Sia nelle tele che nelle sculture in materiali plastici le tinte sono decise e sgargianti, poste in netto contrasto le une con le altre. Non esistono mezze misure, gradazioni, sfumature. Ogni elemento reclama lo sguardo a gran voce. Un invito a buttarsi, a sentire l’arte vicina, senza soggezione. All’interno delle sue sculture Vezzoli fa uso di ferro, lo retroillumina per regalare loro un sapore da insegna vecchio stile. Del resto i riferimenti iconografici attingono a piene mani da musica, cinema, design, danza. Lui è probabilmente il capostipite dei nuovi futuristi. I Nuovi Futuristi condividono col Futurismo, oltre al nome, la devozione alla modernità e l’uso di tecniche e linguaggi nuovi e prorompenti. Non si rifanno tanto all’esplosività a alla ricerca della resa del movimento di Boccioni, quanto piuttosto allo stile di Balla e Depero, sensibili al lato divertente e persino ludico dell’arte. Ecco quindi l’attrazione per elementi vicini alla pubblicità, ai fumetti e a tutti gli effetti incantatori dei mass media.

Vezzoli Francesco Luciano

Vezzoli Francesco Luciano e’ un importante artista contemporaneo. Bresciano di nascita le sue opere sono presenti in varie gallerie in New York, Londra, Parigi, Madrid, Bologna e Milano. Nel 2016 le sue vedute satellitari hanno preso parte al Fuori Salone di Milano. Nel 2017 ha partecipato alla collettiva internazionale di Strasburgo “ DeodArt “ e nello stesso anno è stata presentata la nuova collezione a Milano, in via Monte Napoleone 8 presso il Business Center “ COLLECTIVE ART “. E’ pubblicato dal catalogo Mondadori dell’arte moderna ed espone le proprie opere in forma esclusiva con Art Gallery Museum, Piacenza.

Le vedute satellitari di vezzoli sono un marchio registrato con brevetto. Copyright © VEZZOLI

Categorie

News ARTING@

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: